Programmazione

Precedente Home Su Successiva

 
La Programmazione
Scuola dell'Infanzia "G. Dozza" di Crevalcore
 
 

Il termine “ECOLOGIA” deriva da “OIKOS” = CASA e “LOGOS” = DISCORSO.

La magia dei COLORI

La “CASA” è il luogo dove il bambino piccolo fonda le proprie radici, incomincia a costruire la propria storia, nasce e rafforza il senso dell’appartenenza, cioè la certezza di essere qualcuno, di appartenere ad un luogo ben preciso e ad un ben preciso gruppo di persone. Con l’entrata alla scuola dell’Infanzia, il bambino approfondisce ed amplia queste sue prime conoscenze, attraverso lo sviluppo dell’identità, dell’autonomia, delle competenze, della relazione, della conoscenza e del rispetto dell’altro. L’argomento portante della nostra programmazione è il mondo dei colori, una programmazione flessibile con particolare attenzione ai bisogni, alle esigenze, alle capacità e all’età dei bambini.

Proprio partendo dal loro livello di conoscenza e consapevolezza, guideremo i bambini ad un giusto approccio con l’ambiente che li circonda, sfruttando opportunamente le caratteristiche tipiche del comportamento infantile, quali la

 curiosità ed il gusto dell’esplorazione e della scoperta. La programmazione si sviluppa in fasi argomentative sequenziali, con struttura ramificata

 pluridisciplinare delle attività.

 

METODOLOGIA

Sez. ORSETTI e AQUILONI

A.S. 2007/2008

Partendo dal vissuto personale, ci allargheremo a centri concentrici, fino ad arrivare alla conoscenza ed interiorizzazione del concetto di colore, di forma, di spazio, di consapevolezza del sé corporeo, e alla presa di coscienza della propria identità personale. Proporremo percorsi da vivere e da giocare, dove saperi ed emozioni si intrecciano, per dare la possibilità ai bambini di mostrarsi e parlare di sé, di aver cura delle proprie emozioni, di coltivare la propria sensibilità.

La sequenza di apprendimento procederà attraverso:

·        L’osservazione per apprendere e conoscere;

·        La sensorialità per la scoperta di odori, sapori, colori e sensazioni;

·        Il corpo per la scoperta della propria identità e del proprio corpo nello spazio.

Per comprendere e farsi comprendere da tutti i bambini, le insegnanti avranno come strumenti mediatori:

·       Il disegno che può dare una prima rappresentazione e “relazione” sul fatto o sull’oggetto osservato: la terminologia semplicissima ed essenziale che lo accompagna, è facilmente compresa e memorizzata;

·                    I sensi: la vista da la prima informazione che va rinforzata di volta in volta dal tatto, dall’olfatto, dal gusto e dall’udito;

·                    La manipolazione diventa un fatto costante nelle osservazioni, che a questo livello rappresenta quel concreto di cui il bambino ha bisogno per la propria sicurezza;

·                    Il corpo, attraverso il quale il bambino esplora, conosce, interiorizza e relaziona con l’altro sviluppando la capacità di discriminazione.

OBIETTIVI SPECIFICI

Il sé e l’altro:le grandi domande, il senso morale, il vivere insieme.

·        Favorire il superamento di inibizioni;

·        Rispettare le regole di vita in comune e nei giochi;

·        Rafforzare la capacità di collaborare;

·        Favorire la conquista della propria personalità e del proprio equilibrio:

·        Favorire i processi di identificazione e di proiezione.

Il corpo e il movimento: identità, autonomia, salute.

  • Percepire e discriminare i colori;

  • Compiere abbinamenti in base ai colori;

  • Esplorare le sensazioni tattili prodotte dai colori;

  • Favorire la motricità fine;

  • Percepire e denominare i colori primari;

  • Individuare i colori del corpo e della natura;

  • Individuare i sapori e gli odori dei colorati frutti della natura;

  • Sviluppare il controllo posturale globale;

  • Percepire e formare i colori derivati.

Linguaggi, creatività, espressione: gestualità, arte, musica, multimedialità.

  • Acquisire padronanza degli strumenti espressivi proposti;

  • Favorire esperienze di manipolazione;

  • Percepire le potenzialità espressive del colore;

  • Sviluppare il senso estetico e cromatico;

  • Usare in modo creativo i colori e i materiali proposti;

  • Sperimentare e utilizzare nuove tecniche e nuovi materiali;

  • Sviluppare la creatività;

  • Acquisire capacità di esprimersi e comunicare con il corpo attraverso il linguaggio mimico-gestuale.

I discorsi e le parole: comunicazione, lingua, cultura.

  • Ascoltare e capire un racconto, una fiaba, … ;

  • Favorire la conversazione;

  • Favorire la lettura di immagini;

  • Favorire un contesto dove la fantasia si integri con il cognitivo;

  • Capacità di memorizzare canti, filastrocche, piccoli racconti;

  • Capacità di rielaborare un piccolo racconto;

  • Acquisire nuove parole;

  • Rafforzare e arricchire il lessico.

La conoscenza del mondo: ordine, misura, spazio, tempo, natura.

  • Compiere associazioni in base al colore;

  • Associare i colori ad oggetti reali (memoria del colore);

  • Operare classificazioni in base al colore;

  • Individuare i colori nella natura;

  • Favorire la curiosità e l’esplorazione.

VERIFICA

In itinere, a medio e lungo percorso, attraverso gli elaborati e le risposte dei bambini. Gli elaborati dei bambini non saranno semplici “lavoretti” che nascono dalla ripetizione passiva di un modello prestabilito (schede), ma esperimenti, esplorazioni, curiosità, testimonianze di un percorso fatto insieme.

 

 

 

Tel:051/981138 - 051/983862        Fax: 051/6800160

Dirigente: dirigente@iccrevalcore.net  Dirigente Amministrativo: dsga@iccrevalcore.net

Segreteria: segreteria@iccrevalcore.net  Vicaria: vicaria@iccrevalcore.net

z

Home | Istituto | U.R.P. | Area Servizi | Scuole e Didattica | Approfondimenti

Istituto Comprensivo - Via Sacco e Vanzetti n. 100 - 40014 Crevalcore (BO) - CF 80072970371 - CM BOIC 86000A

Copyright ©2007 Istituto Comprensivo Crevalcore webadmin ins.Serra Alessandra